Iniziata la Fiera del Tartufo del rilancio: tanto oro bianco in piazza Statuto

È la Fiera del Tartufo del rilancio, che si allunga e terrà banco nel cuore della Città per ben tre fine settimana.

Il salto di qualità della manifestazione è stato possibile grazie alla collaborazione tra Comune, Confcommercio, Confagricoltura e Camera di Commercio.

"Rispetto agli anni passati in piazza Statuto questa mattina c'era in vendita molto tartufo, segno che i trifulau credono in questa nuova formula e questa è una splendida notizia" commenta il sindaco Fabrizio Brignolo.

"È molto importante sostenere queste manifestazioni che prolungano l'interesse per la nostra città bel oltre il settembre astigiano" ha dichiarato il presidente della camera di commercio Goria.

Appaltati i lavori per nuovi laboratori e palestra alla Colli di Felizzano. Lavori per un milione di euro.

Sono stati appaltati dal Comune di Asti i lavori di realizzazione della nuova palestra e dei nuovi laboratori a beneficio dell’università, nella caserma Colli di Felizzano: i nuovi laboratori saranno al primo piano della palazzina che affaccia su via Arò e la palestra sarà ospitata nella costruzione sita all’angolo tra via Arò e via Pietro Micca,

Ad aggiudicarsi le gare due ditte piemontesi: la CO.GE.AS. SRL., con sede in Asti si è aggiudicata la realizzazione della palestra e la TIELLE Impianti S.r.l. di Torino i laboratori.

 

Oltre un milioni di euro di investimenti.

Il finanziamento arriva dai fondi europei del PTI (Programma Territoriale Integrato) erogati dalla Regione Piemonte per il progetto è stato presentato dalla Città di Asti, come capofila di altri trentasette comuni della provincia e denominato “Il futuro dalle radici”.

La Città di Asti per i due progetti ha ricevuto 960.000 euro, cui ha dovuto aggiungere 210.000 euro di cofinanziamento con fondi propri.

 

Abbellimento di via Arò e corso Alfieri.

La zona di via Arò, intanto, comincia a riqualificarsi anche a seguito della realizzazione del fabbricato che ha preso il posto della ex Macobi e della nuova scalinata che collega la via a piazza De André.

L’intervento si aggiunge al finanziamento da 670 mila euro ottenuti dal Comune con il Piano di Qualificazione Urbana che saranno impiegati per abbellire la zona di corso Alfieri tra piazza Alfieri e San Pietro (marciapiedi, illuminazione pubblica, decoro urbano e finanziamento ai negozi che affacciano sul corso).

 

Asti Vino e Cultura: i cittadini possono dare suggerimenti on line. Superato l’esame delle commissioni consigliari.

Anche i singoli cittadini astigiani sono chiamati a fornire i propri suggerimenti e le proprie proposte per “Asti Vino e Cultura”, che il Comune sta predisponendo per destinare i circa sette milioni di euro di fondi europei che la Regione Piemonte destinerà a partire dal 2017 alla nostra Città.

La sintesi del progetto è stata infatti pubblicata sulla home page del sito del comune di Asti www.comune.asti.it e tutti sono stati invitati a fornire i propri suggerimenti alla mail dedicata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Progettazione partecipata.

Tutti i contributi che arriveranno via e mail saranno esaminati e integrati nel progetto, che è già stato frutto di molte consultazioni svolte durante nove tavoli di lavoro con enti e Associazioni del territorio, e in occasione dell’affollata serata in Sala Pastrone la scorsa settimana.

 

L’esame delle commissioni consiliari congiunte.

Si è inoltre svolta la seconda seduta delle commissioni consigliari congiunte che hanno esaminato il progetto, fornendo proposte integrative.

“Il progetto –spiega il sindaco Fabrizio Brignolo- sarà approvato dalla Giunta dopo che avremo ancora preso in considerazione le mail dei cittadini e sottoposto alle commissioni consigliari l’elaborato definitivo” probabilmente tra settembre e ottobre.

 

Nella foto l’ultima seduta delle commissioni congiunte.

 

Partiti i lavori per la frana sotto la chiesa di Quarto.

Sono iniziati i lavori di ripristino della frana che metteva a rischio la piazza antiostante la chiesa parrocchiale di Quarto superiore.

L’intervento ha comportato la realizzazione di una palificazione e di un sostegno in cemento che sarà opportunamente rivestito e costerà complessivamente 120.000 euro.

 

Il sopralluogo.

Per visionare lo stato di avanzamento dei lavori sono stati ieri in cantiere il sindaco Fabrizio Brignolo, l’assessore ai lavori pubblici Alberto Ghigo, il consigliere delegato Renzo Viarengo e la consigliera Angela Motta in rappresentanza della Regione Piemonte, che ha messo a disposizione del Comune di Asti i fondi necessari all’appalto dell’opera.

In futuro è previsto un ulteriore lavoro a valle della frana per consolidare l’intero versante collinare.

 “Proprio l’impegno del settore opere pubbliche della Regione e della consigliera Angela Motta, che ha seguito sin dal principio la pratica, hanno consentito di arrivare a questo importante risultato” spiega Brignolo.

 

Gli altri interventi nelle frazioni.

”L’impegno dell’amministrazione per ripristinare le frane che hanno colpito il nostro fragile territorio è continuo” aggiunge il sindaco, ricordando che sono iniziati anche i lavori che consentiranno la riapertura di Strada Santo Spirito, è quasi completato l’intervento che ha ripristinato la frana vicino alla chiesa di Serravalle  ed è terminato il ripristino della frana in valle Crosa a Casabianca (nei prossimi mesi si ripristijnerà anche la strada chiusa da anni).

 

Nella foto il sopralluogo a Quarto.

 

Asfaltature a raffica senza costi per il comune: da via Duca degli Abruzzi a corso Galileo Ferraris. Corso Matteotti e via De Gasperi.

Proseguono senza sosta gli interventi di asfaltatura disposti dal Comune per le strade su cui in passato sono stati effettuati interventi di manomissione del suolo pubblico da parte degli enti gestori dei servizi, che non erano state ripristinate a regola d’arte.

Nei giorni scorsi si è intervenuto in via Arduino (tra via Conte Verde e via Don Marcoz), via Oriani, via Fantaguzzi e via Duca degli Abruzzi, nonché in corso Galileo Ferraris (tra corso Felice Cavallotti e via Righi).

Ieri asfaltature in corso Matteotti e in via De Gasperi.

 

Senza costi per il Comune.

“La maggio parte dei problemi delle nostre strade –spiega il sindaco- non deriva dal fatto che l’asfalto si deteriora da solo, ma dal fatto che vengono effettuati interventi di manomissione del suolo per fare lavori sotto terra”. “Per questo –aggiunge il sindaco- abbiamo incaricato il nostro servizio di Vigilanza Urbanistica di prendere in mano le convenzioni e sollecitare tutti i concessionari del sottosuolo pubblico a intervenire per ripristinare a norma di regolamento tutte le situazioni non a regola d’arte”. Gli interventi quindi non comportano costi per il Comune.

 

Nella foto: mezzi all’opera in corso Matteotti.

Oltre 700 persone alla Messa di Natale del Vescovo di Asti all’ospedale

Oltre 700 persone alla Messa di Natale del Vescovo di Asti all’ospedale

Oltre settecento persone alla messa di Natale in ospedale con il VescovoOltre 700 persone hanno partecipato alla messa officiata la notte di Natale dal Vescovo Francesco Ravinale nella piazza interna dell’Ospedale Cardinal Massaia, alla presenza anche del sindaco di Asti Fabrizio Brignolo e del direttore generale dell’Asl Galante.

Il Vescovo non ha fatto riferimenti espliciti alla riorganizzazione della rete ospedaliera deliberata dalla Regione, che penalizzerà fortemente il nosocomio astigiano, ma a nessuno è sfuggito il forte significato simbolico della presenza in ospedale la notte di Natale. La presenza così massiccia della popolazione e l’atmosfera molto intensa che si è respirata in questa occasione evidenziano un sentimento comune di difesa della struttura.

Nel frattempo proseguono le iniziative di mobilitazione in favore dell’ospedale e proprio l’antivigilia di Natale, il 23 dicembre, la Giunta Municipale ha deliberato il ricorso al Tar contro la delibera regionale incaricando l’avvocato Paolo Scaparone che segue anche il comune di Tortona.